vai al sito internet dell'Azienda Sanitaria 3 Genovese torna alla home page

Spazio genitori

Vi trovate in difficoltà nell’accompagnare i vostri figli nella loro crescita? Sentite il bisogno di parlarne con qualcuno?

È uno spazio di ascolto GRATUITO riservato ai genitori che desiderano confrontarsi con il tempo della vita dei loro figli adolescenti.
Gli operatori dello Spazio Genitori offrono la possibilità di rimodulare il dialogo che si è modificato durante i cambiamenti evolutivi nel rapporto tra genitori e figlio/a.

Al Centro Giovani di via Rivoli troverete operatori qualificati per darvi una consulenza e un aiuto.
L’accesso è su appuntamento.

Per prenotare è possibile scrivere all’indirizzo spaziogenitori@asl3.liguria.it oppure telefonare al numero 010 849 75 29 con servizio di segreteria telefonica.

Gli operatori gestiscono le comunicazioni e-mail e telefoniche negli orari di apertura del servizio, dal lunedì al giovedì.

Scarica il segnalibro in formato pdf.

Obiettivi

  • sostenere la genitorialità, accogliendo le problematiche portate e valorizzando le risorse e le competenze specifiche della famiglia;
  • sviluppare azioni volte a proteggere la salute soprattutto nelle situazioni di criticità e di rischio (abbandono scolastico, uso di sostanze e abuso di alcool)

Strumenti

Strumenti di intervento:

  • Colloqui di counseling singoli e/o di coppia: i genitori vengono ascoltati ed aiutati in modo non giudicante, nell’analisi del problema e nella comprensione del vissuto.
  • Gruppi di Auto Muto Aiuto tra genitori: l’attivazione di gruppi è prevista in base al raggiungimento di un numero adeguato di richieste.

Approfondimento GAMA

Gruppi di Auto Mutuo Aiuto per genitori:
Il metodo dell’Auto Mutuo Aiuto riconosciuto dall’O.M.S., si basa sull’incontro tra persone diverse accomunate dal fatto di condividere la medesima esperienza di vita.
I gruppi di auto Mutuo Aiuto si basano sul principio della mutualità, ossia sviluppano la creazione di uno spazio volto a generare un processo di aiuto, un sostegno reciproco tra chi sta vivendo la stessa situazione e a favorire l’impegno sia per se stessi che per gli altri.

È prevista la presenza di una persona chiamata facilitatore con la funzione di produrre o facilitare il cambiamento nei partecipanti al gruppo. Il ruolo del facilitatore è intenzionalmente "debole" nei confronti dei genitori e svolge le funzioni di ascoltare in maniera empatica, di favorire la comunicazione e la riflessione nel gruppo e di documentare e restituire ai partecipanti gli elementi di apprendimento che emergono nel corso degli incontri.

Nella facilitazione dei gruppi viene adottata una metodologia narrativa e circolare, per la valorizzazione e la promozione delle risorse delle famiglie e delle relazioni di aiuto reciproco che si costruiscono tra i partecipanti. Nel gruppo vengono condivisi problemi non vengono più percepiti come esclusivamente personali e tale condivisione facilita la possibilità di rielaborare le proprie esperienze e i propri vissuti grazie all’ascolto e alla riflessione con l’altro.

Partecipare a un Gruppo di Auto Mutuo Aiuto per:

  • condividere un’esperienza comune
  • facilitare un processo di sostegno reciproco tra i partecipanti
  • valorizzare le potenzialità, le risorse e le competenze positive
  • rielaborare le proprie esperienze e i propri vissuti
  • acquisire abilità e atteggiamenti più efficaci



segnalibro Spazio Genitori

Credits copyright 2010 - 2021 Asl3 - C.F e P.IVA 03399650104
informativa privacy peer to peer - privacy sito
w3c logo